domenica 30 giugno 2013

Brut e bun (brutti e buoni) salati agli anacardi


I brut e bun sono un classico dolce della tradizione piemontese veloci da farsi e quindi sempre una buona soluzione quando si è di fretta, la base è ovviamente la nocciola tonda gentile delle nostre Langhe. In fondo è un modo alternativo di recuperare gli albumi avanzati dopo aver preparato una maionese o una pasta in casa oltre alla solita meringa! Data la magica combinazione di aver albumi in avanzo, uno splendido libro di Montersino da 'provare' e una mezz'ora di tempo libero...Bhe largo alle prove!!!
Ecco un piacevole sfizio salato ricco di sapore, molto semplice e rapido da preparare e gluten free !!! :-)


Con questa ricetta (dato che è perfetta per l'aperitivo!) partecipo al contest di Fragole e Cioccolato

Stasera aperitivo da me!


Ingredienti
100 gr di anacardi
15 gr granella di nocciola
30 Parmigiano reggiano grattugiato
15 gr Maltitolo
15 gr Inulina
Sale
18 gr Albumi

Preparazione
Con un batticarne spezzettare grossolanamente gli anacardi e unirli in una ciotola con i restanti ingredienti amalgamando con vigore. 


Disponete su una leccarda della carta da forno e formate dei piccoli mucchietti di composto (la grandezza potete deciderla voi, io ho scelto biscottini da 'due morsi' per intenderci, ma possono essere fatti 'monoboccone')


Cuocere a 170° ventilato per 30 minuti, ma questo dipende dal forno ... Il consiglio è basarsi su colore e profumo, occhi e naso non sbagliano facilmente! :-)
Sfornare e lasciare raffreddare completamente per permettere l'evaporazione e rendere i biscotti più croccanti.



2 commenti:

  1. :-) son felice! Se li provi fammi sapere, son buonissimi e uno tira l'altro!!!

    RispondiElimina